Girolamo Marciano – Leverano 1571 – 1628 Descrizione, origine e successi della provincia di Otranto

di Giovanni Greco

Girolamo Marciano (Leverano, 28 ottobre 1571 – Leverano, 13 maggio 1628) uomo di vasta cultura è stato medico, letterato e filosofo, ma anche dai molteplici interessi ha esplorato l’intera provincia di Lecce dedicandosi alla ricerca di fonti bibliografiche e allo studio umanistico. Nato a Leverano, presso Lecce, da Merante (o Merate) e Natalizia Fapane, studiò medicina a Napoli. Dopo essersi dottorato nel 1593, tornò nel suo paese dove si stabilì esercitando la professione medica. Forse dopo un matrimonio giovanile con Margherita Pascali, si sposò con Diamante Miccoli, dalla quale ebbe numerosi figli, e poi con Porzia Grande di Leverano. Divenne sindaco di Leverano nel 1627. Morì a Leverano, dove fu sepolto nella cappella di famiglia nella Chiesa Matrice.

Sul fronte del camino della sua casa natia in Leverano vi è la scritta:

“MAGNUS EX UNA SAEPE SCINTILLA ACCENDITUR IGNIS”

(” da una piccola scintilla si può accendere un grande fuoco”)

Opere

Scrisse una dissertazione enciclopedica intitolata Descrizione, origine e successi della provincia di Otranto, in cui riversò le proprie conoscenze umanistiche e scientifiche. La Descrizione, edita in quattro libri, fu pubblicata solo nel 1855 a Napoli.

La Descrizione, origine e successi della provincia d’Otranto, è una dissertazione enciclopedica sulla provincia salentina, nella quale egli riversò le sue cognizioni umanistiche e scientifiche, coniugando l’interesse didascalico per la corografia e la storia della Terra d’Otranto con un chiaro intendimento celebrativo. La Descrizione, in quattro libri, fu edita solo nel 1855 a Napoli, a cura di D. Capasso e F.P. Del Re (ed. anast. con introd. di D. Novembre, Galatina 1996). Il manoscritto utilizzato per l’edizione era appartenuto all’erudito Michele Tafuri e fu riprodotto, senza alcuna cautela filologica, con le “aggiunte” del filosofo e medico secentesco.
https://archive.org/stream/bub_gb_n_jeOPf2ptkC#page/n7/mode/2up

Nell’opera sono riconoscibili elementi innovativi per la corografia umanistica: l’uso dell’epigrafia, dell’archeologia, dell’antiquaria e dell’etnologia nell’approccio alla storia e alla geografia; l’esame personale etico e didascalico dei luoghi e lo sviluppo della topografia. Il primo dei quattro libri tratta le intenzioni dell’autore; il secondo alterna informazioni di carattere corografico ad altre divagazioni su natura e costume; il terzo passa in rassegna i centri marittimi e costieri del Salento; mentre il quarto libro descrive le città dell’entroterra. Venivano anche trattati i culti locali, le controversie relative ai patronati e gli usi e i costumi della popolazione.

La Descrizione rappresentò il principale supporto per una folta schiera di viaggiatori e studiosi sette-ottocenteschi come Giovan Battista Pacichelli, Ferdinand Gregorovius, Sigismondo Castromediano e Cosimo De Giorgi.

Codici della Descrizione si conservano presso le Biblioteche nazionali di Bari e Napoli, quelle provinciali di Avellino e Lecce, quelle comunali di Manduria e Taranto e quella pubblica arcivescovile di Brindisi.

Altre info cfr : https://it.wikipedia.org/wiki/Girolamo_Marciano


Ricerche a cura del dott Giovanni Greco
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

AsimovSe la conoscenza può creare dei problemi,
non è con l’ignoranza che possiamo risolverli
(Isaac Asimov)

 

 

 

— ~ —
a cura di Giovanni Greco
info cel : 373 7244103
mail : [email protected]
fb : facebook.com/groups/belsalentoweb
— ~ —
Segui BelSalento, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari.
Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO.
Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

Iscriviti al nostro gruppo facebook

         

Precedente ... stacchi la maschera! Poesie di Giovanni Greco Successivo CambiaMenti QUESTIONE UNIVERSITARIA MERIDIONALE Galatone 23 02 2017