13 febbraio – REGIONE PUGLIA APPROVA IL GIORNO DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DUOSICILIANE DELL’UNITÀ

13 febbraio – REGIONE PUGLIA APPROVA IL GIORNO DELLA MEMORIA PER LE VITTIME DUOSICILIANE DELL’UNITÀ

13 febbraio giornata della memoria del risorgimento
foto da Vito Mazzilli

(p. a.) La mozione presentata dal M5S, a firma della capogruppo Antonella Laricchia è stata appena approvata dal Consiglio Regionale pugliese. Bravissimi e grazie a tutti!
La data sarà il 13 di febbraio, giorno della caduta di Gaeta dopo 100 giorni d’assedio e bombardamenti da parte di Cialdini, anche mentre si trattava la resa.
Sempre su proposta dei cinquestelle, una mozione analoga è stata approvata alcuni mesi fa dalla Regione Basilicata; e la Regione Campania ha stanziato 1,5 milioni di euro per finanziare iniziative che diffondano la più corretta conoscenza su come venne invaso, conquistato e annesso il Regno delle Due Sicilie, costringendo gli italiani a conoscersi nel mirino di un fucile.
Alla Regione Abruzzo, una prima discussione sulla mozione è stata affrontata e la decisione rinviata ad altra seduta.

Ecco il testo della notizia pubblicato sul sito della Regione.
Giornata memoria per commemorare meridionali morti in occasione dell’unificazione italiana, Consiglio regionale approva mozione Laricchia

Il 13 febbraio come giornata ufficiale in cui commemorare i meridionali che perirono in occasione dell’unità d’Italia, nonché i relativi paesi rasi al suolo. E’ quanto prevede la mozione proposta da Antonella Laricchia (M5S) e approvata dal Consiglio regionale. Inoltre la Giunta regionale dovrà avviare, sempre nello stesso giorno, tutte le iniziative di propria competenza al fine di promuovere convegni e eventi atti a rammentare i fatti in oggetto, coinvolgendo anche gli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Una petizione pugliese raccoglie 1000 firme per impedire la costituzione della “Giornata della Memoria” delle vittime meridionali del 1861. Quindi contro la mozione del m5s voluta anche da Emiliano.

La legge Pica del 1863 – Servizi di BelSalento

LA GUERRA CIVILE NEL SALENTO – Cronaca storica della prima resistenza nel Salento – Luglio e Agosto 1861 – Il Regno delle Due Sicilie è annesso al Piemonte

I Briganti, quei cittadini del Regno Borbonico resistenti al regime piemontese

Il brigantaggio nell’area salentina Ciro Annicchiarico di Grottaglie, detto “Papa Giru” e il massacro di Martano


BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

AsimovSe la conoscenza può creare dei problemi,
non è con l’ignoranza che possiamo risolverli
(Isaac Asimov)

 

 

 

— ~ —
a cura di Giovanni Greco
info cel : 373 7244103
mail : [email protected]
fb : facebook.com/groups/belsalentoweb
— ~ —
Segui BelSalento, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari.
Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO.
Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

Iscriviti al nostro gruppo facebook