This page was exported from BelSalento.com - Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari [ http://belsalento.altervista.org ]
Export date: Mon Oct 23 22:43:57 2017 / +0000 GMT

TAULA DE PETRA DE SANTU SIDERU




di Oreste Caroppo

preistoria TAULA DE PETRA DE SANTU SIDERU

LA GRANDE "TAULA DE PETRA DE SANTU SIDERU"

La enigmatica struttura scomparsa-trafugata in contrada San Sidero a Maglie, nel cuore del basso Salento. Era una grande struttura dalle caratteristiche dolmeniche, anche indicata talvolta come lo "pseudo-dolmen di San Sidero". I contadini ne parlano e la ricordano come se fosse un dolmen, al pari degli altri dolmen presenti nella zona.

Mi imbatteì davanti a questa struttura, che tanto colpì la mia fantasia, quando ero molto piccolo, durante le prime esplorazioni della campagna intorno alla città di Maglie con gli amici. E per fortuna già allora ne feci questa foto in analogico e qui scannerizzata.

Si tratta di una struttura della tipologia "tavola litica", che aveva superiormente un grosso lastrone, (forse un riutilizzato coperchio tombale proveniente dalla locale necropoli per lo meno altomedioevale?!); un ampio lastrone monolitico e rettangolare di locale pietra calcarea, "pietra leccese", posto su quattro alti supporti-pilastro agli angoli fatti di conci squadrati ma sbozzati rudemente, ed era addossato ad un muretto a secco che lo separava da un tratturo. Era alta la struttura circa 1,20 m da terra.

Una struttura questa, che ritrovai poi censita nel testo dello studioso Toti Calò dal titolo "Pietre Architetture Megalitiche di Puglia", edizioni Del Grifo 1999, e di cui io conservo questa foto che scattaì già negli anni ‘80 del ‘900. Fotunatamente, perché poi fu trafugato, tornai a cercarlo, non lo trovai più, che delusione ed amarezza indescrivibili!

La speranza è che comunque ancora esista ricostruito in proprietà di qualche privato, ma che non sia stato distrutto!

Nell'area si trova il toponimo Palicella, riferito ad un tratturo, e alla località cui porta nelle periferia magliese: contrada Palicella appunto.

Il toponimo Palicella, deriva dal greco, e vuol dire piccolo dolmen, piccola “plaka”, piccola “chianca”, piccola tavola lastriforme di pietra!

Certamente chi realizzò la Tavola di Pietra di San Sidero, aveva in mente i diffusi arcaici dolmen dalle pietre irregolari e megalitiche di quella contrada.

Foto di Oreste Caroppo degli anni '80 del '900.


BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

Asimov Se la conoscenza può creare dei problemi,

non è con l'ignoranza che possiamo risolverli

(Isaac Asimov)

 

 

 

— ~ —

a cura di Giovanni Greco

info cel : 373 7244103

mail : giovanni.genau@gmail.com

fb : facebook.com/groups/belsalentoweb

— ~ —

Segui BelSalento, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari.

Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO.

Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

Iscriviti al nostro gruppo facebook

 

 


Post date: 2017-07-11 22:06:32
Post date GMT: 2017-07-11 20:06:32
Post modified date: 2017-07-11 22:06:32
Post modified date GMT: 2017-07-11 20:06:32

Powered by [ Universal Post Manager ] plugin. MS Word saving format developed by gVectors Team www.gVectors.com

 

</