SAVA NEI PRIMI DEL ‘900: LA FAIDA TRA MILAMPI E SPUNTUNI di Gianfranco Mele

SAVA NEI PRIMI DEL ‘900: LA FAIDA TRA “MILAMPI” E “SPUNTUNI” 

di Gianfranco Mele – con a margine ritagli da articoli originali della stampa d’epoca

 Milampi e Spuntuni: chi erano

“Dagli ultimi decenni del XIX secolo sino all’inizio della prima guerra mondiale il potere politico savese era conteso tra le due fazioni dette  Milampi e Spuntuni.

Secondo le ricostruzioni storiche, Milampi e Spuntuni erano due correnti dello stesso partito, il Partito Liberale: la prima  era di stampo Giobertiano, e in altre località era indicata con il termine di “Neoguelfi”. L’altra corrente, gli Spuntuni, si identificava con i liberali democratici repubblicani (“Neoghibellini”).

Questi termini locali utilizzati a designare le due fazioni erano presenti anche in Manduria dove erano riferiti, rispettivamente, alla fazione degli Schiavoni e a quella degli Arnò. Come in Manduria, anche in Sava le due fazioni erano rappresentate da due famiglie che si contendevano, con il loro seguito, il potere politico: gli Schifone (Milampi) e i Caraccio (Spuntuni). Queste denominazioni non trovavano riscontro nei documenti scritti e nella stampa dell’epoca, ove i riferimenti erano Partito Moderato e Partito Democratico, o, ancora più semplicemente, “il partito degli Schifone” e “il partito dei Caraccio”. I termini in uso al popolo per designare le due fazioni erano, secondo il Pichierri, retaggio di soprannomi d’altri tempi dati a fazioni politiche rappresentate da famiglie influenti. A Martina Franca, per esempio, le due fazioni che si contendevano il potere erano chiamate Crumiri e Pipistrelli.

Il clima politico era particolarmente teso, poiché questi due schieramenti con i loro seguaci si contendevano il governo e le sorti del paese.”


Qui di seguito l’intero file in versione pdf


Milampi e Spuntuni faida e tragedia di Pasano


BelSalento.com è un progetto a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov

Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco