Salento e Risorgimento – i personaggi

Nella sua storia millenaria il Salento ha conosciuto personaggi di elevata cultura : artisti, letterati, pittori, scultori, cantanti, compositori, scienziati, filosofi, matematici … (vedi il Parco Letterario);
jhgfghjklkj
12705382_10201391383064691_706722808135687155_n

in  http://belsalento.altervista.org/category/borbone-e-risorgimento/

invero all’inizio del Risorgimento questa terra ha fornito ottimi nemici del sud; un cenno a favore di Sigismondo Castromediano, ma altri personaggi del sud furono fra i più utili alla storia dei Savoia : Liborio Romano (che attuò la prima trattativa stato-camorra della storia), Giuseppe Massari (con la commissione d’inchiesta sul brigantaggio aprì le porte alla Legge Pica), Giuseppe Pisanelli (ministro della giustizia che unificò le leggi piemontesi a quelle del meridione), Nicolò Mignona (fu il tesoriere della spedizione dei Mille di Garibaldi), e tanti altri … come Antonietta de Pace, … e una trentina di famiglie salentine al servizio di Garibaldi, Cavour e Mazzini.

Il Salento annovera un certo numero di massoni meridionali appunto che coordinavano le loggie di vari paesi dell’intero Salento e contro il regno dei Borbone. In seguito alla Costituzione del 1848 (allorchè fu indetta l’elezione del Parlamento per il quale vi parteciparono ben undici deputati salentini quasi tutti aristocratici locali – G. Leante, G. Pisanelli, L. Scarambone, V. Cepolla, F. Giannotta ed altri); all’apertura del Parlamento (15 maggio), nel Salento si accentuarono i contrasti col re Borbone. L’opposizione all’assolutismo comprendeva i moti cospirativi dei vecchi Liberali, ma anche le reazioni dei Radicali, dei Carbonari e dei Mazziniani della “Giovine Italia”, che nell’insieme divennero un vero movimento popolare e che sfociò in una battaglia alla quale vi parteciparono molti patrioti salentini. Ne conseguì una repressione nei mesi successivi da parte del Regno delle Due Sicilie che eseguì trentasei condanne nel Salento. I mazziniani della “Giovine Italia” erano il gallipolino Epaminonda Valentino che morì in carcere nel 1849 e la cognata Antonietta De Pace, il mazziniano Giuseppe Libertini e i radicali Sigismondo Castromediano e Bonaventura Mazzarella del Circolo Patriottico Provinciale. Il Castromediano fu condannato a trent’anni, l’arciprete di San Pietro Vernotico, D. Nicola Valzani, a ventiquattro anni, e invece il Mazzarella e il Pisanelli fuggirono in esilio per evitare l’arresto.


Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
         

Borbone e Risorgimento, Storia

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente PARCO LETTERARIO DEL SALENTO Successivo don Liborio Romano - il BOIA delle Due Sicilie