RENATA FONTE: UCCISA DALLA MAFIA DEL CEMENTO /// di Anita Rossetti

13921199_10206758869835296_5055104152068909825_ndi Anita Rossetti

RENATA FONTE: UCCISA DALLA MAFIA DEL CEMENTO, VIVE

in ogni filo d’erba, in ogni pianta di macchia mediterranea, su ogni pietra di Porto Selvaggio.

Dicono che le marine del Salento siano “sold out”. Tutto esaurito.
Vorrei invitare tutti coloro che oggi sono a godersi il nostro splendido mare, compresi i miei conterranei, a riflettere sul fatto che se oggi possiamo trascorrere le nostre giornate in un luogo meraviglioso come Torre Uluzzu – Porto Selvaggio (di cui la foto rubata a Pierluigi Luceri) dobbiamo ringraziare il Coraggio di Renata Fonte che si oppose con tutte le sue forze alla lottizzazione di quel territorio.
Oggi la regione Puglia ha sbloccato i piani di costruzione di un mega-resort proprio accanto: alla Sarparea. Un progetto che era stato fermato dalla dott.ssa Mignone e dal precedente ass. reg.le Barbanente. Il nuovo governo regionale invece, così come asseconda i mostruosi piani di eradicazione degli ulivi, ritiene che il resort si possa fare.
Quanto ci manca la Politica, quella di Renata Fonte che, per averci messo il cuore, ci ha lasciato la vita quel 31 marzo del 1984 a soli 33 anni. Se non fosse stata lasciata sola in quella giusta battaglia non avrebbero avuto motivo di ammazzarla.
Noi abbiamo il dovere di raccogliere il suo testimone e, anche se in ritardo, possiamo ancora farcela a onorare con i fatti la sua Memoria insieme alla nostra “bellissima e disgraziata terra”.
Buon ferragosto a tutti, con l’augurio che il “tutto esaurito” non diventi mai riferibile alla nostra possibilità di godere della bellezza di questo paesaggio.


a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov

Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco