QUALCUNO PROVA A UNIRE I PUNTINI? (Puglia) Oreste Caroppo – Oche domestiche, Cigni reali, Foca monaca, Cinghiali, Daini, Olivi, Gatti, Granchi esotici, Alberi del Paradiso-Ailanti, Conigli domestici, Fenicotteri,  Camaleonti comuni mediterranei

Spread the love

di Oreste Caroppo

QUALCUNO PROVA A UNIRE I PUNTINI? (Puglia) Oche domestiche, Cigni reali, Foca monaca, Cinghiali, Daini, Olivi, Gatti, Granchi esotici, Alberi del Paradiso-Ailanti, Conigli domestici, Fenicotteri,  Camaleonti comuni mediterranei

Oche domestiche del Campidoglio nel porto di Porto Cesareo: gioia dei cittadini ma istituzioni che intervengono per farle sparire da lì.
Cigni reali scappati da allevamenti e giunti a Gallipoli: gioia dei cittadini ma istituzioni che tentano di ricatturarli.
Cigni reali comprati da allevamenti da comitati civici per essere liberati nella baia di Gallipoli e lì riprodursi: gioia di cittadini ma istruzioni che intervengono per portarli in chiusi recinti.
Cigni reali selvatici sani che giungono in Puglia per svernare: gioia dei cittadini ma istituzioni che intervengono per ucciderli con la scusa dell’Aviaria o per portarli via con la scusa del saturnismo-avvelenamento da piombini da caccia.
Cucciolo di Foca monaca che torna sulle coste del Salento: gioia immensa dei cittadini ma istituzioni che intervengono per impedirgli di tornare al mare con assurde scuse di tutela e lo uccidono iatricamente.
Cinghiali che tornano finalmente in Salento alle Cesine, forse grazie ai cacciatori forse no, grazie ai quali torna anche il Lupo che se ne nutre: gioia dei cittadini ma istituzioni che intervengono per demonizzarne la presenza e ucciderli, anche con scuse di razzismo verde, assoldando doppiette.
Daini che tornano a ripopolare la Puglia, più o meno grazie all’uomo e a virtuose politiche di allevamento e ripopolamento di anni or sono in Italia: grande gioia dei cittadini ma istruzioni che intervengono per catturarli e chiuderli in speculativi centri e associazioni animaliste che intervengono per chiedere di sterilizzarli.
Olivi che ripollonano ovunque dalle vive radici nonostante lo strano disseccamento chiamato Codiro: gioia dei cittadini ma istruzioni che intervengono per eradicarli tutti dalla radice.
Gatti che cucciolano nei centri storici: gioia dei cittadini che anche ne adottano ma giungono associazioni che li catturano per sterilizzarli e/o chiuderli nei gattili speculativi e giungono ditte che distribuiscono veleno rodenticida per i topi e i ratti non più predati dai gatti e così avvelenando i rapaci notturni.
Granchi esotici che compaiono nei nostri mari e laghi costieri, Gamberi esotici che si naturalizzato nei nostri canali, entrambi specie commestibili: gioiosa curiosità di cittadini e leccornia per i loro palati ma istituzioni e associazioni falso ecologiste che si muovono per demonizzare queste specie come se andassero cancellate per sempre dal territorio.
Alberi del Paradiso-Ailanti a rapida crescita che si diffondono da esotici in territori degradati e che appartengono ad un genere fossile in Italia di epoca pre-quaternaria: piacere alla vista dei cittadini ma istituzioni e associazioni falso ecologiste che si muovono in Puglia per sterminarli persino con l’uso di pericolosi pesticidi e demonizzarli con ogni mistificatorio argomento.
Conigli domestici liberi e prolifici sull’omonima Isola dei Conigli a Porto Cesareo: gioia dei cittadini e turisti ma istituzioni che intervengono contro e paventano la malsana idea di sterilizzarli tutti invece di sfruttarli, anche magari a fini alimentari, e che non vogliono utilizzare l’isola come luogo di ripopolamento e cattura per i Conigli selvatici al fine di ripopolare la terraferma, come invece sarebbe bello, così da mantenere un buon equilibrio tra erbivori e vegetali sull’isola come giusto che sia.
Fenicotteri giungono su tratti costieri molto frequentati dai bagnanti: gioia dei cittadini ma vengono portati via ogni volta a fini di protezione ma impedendo così la colonizzazione anche di nuovi tratti di costa e una maggiore socializzazione con gli uomini laddove gli animali selvatici lo volessero.
Camaleonti comuni mediterranei sono stati scoperti viventi nel Salento dove già erano raffigurati nell’arte barocca: tanta meraviglia nei cittadini e turisti ma le istituzioni hanno ascoltato falsi ecologisti che hanno tentato di demonizzare questa presenza come fosse roba aliena pericolosa per la fauna locale e non hanno valorizzato tale presenza così tanto caratteristica …
Ora unite tutti questi punti, al di là delle singole vicende potete capire il perché affermo la necessità di urgenti nuovi paradigmi nel rapporto tra uomo e natura rispetto a quelli ad oggi istituzionalizzatisi negli ultimi anni che non mi sembra vogliano portare verso una massima naturalizzazione spontanea e rinaturalizzazione assistita insieme per un rapporto più interconnesso e osmotico tra dimensione selvatica e dimensione domestica che sono invece quanto di maggiormente auspicabile!

Oreste Caroppo


Become a Patron!

Diventa mecenate Patreon di BelSalento.com nella piattaforma del mio crowdfunding e scopri i vantaggi che ho riservato solo per te. Con la tua donazione potrò sviluppare al meglio le mie attività di creator e in cambio avrai tanti benefit e premi super esclusivi disponibili solo per chi entrerà nella mia comunity Patreon 😉 Non esitate a scrivermi con nuove idee o suggerimenti :)) Qui il mio invito per voi lettori.

 

Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

Patreonhttps://www.patreon.com/BelSalento
Paypalhttps://www.paypal.me/giogrecobelsalento
SitoWebWww.BelSalento.com
FacebookBelSalento.com
YoutubeGiovanni Greco 
Ebay: grec_10 https://www.ebay.it/usr/grec_10

a cura di Giovanni Greco per i Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento – SOSTIENI e mantieni in vita questo canale rivolto a fornire servizi di fruizione culturale sulla terra dei due mari.
DONA tramite PAY PAL o carta di credito.

Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
Fauna, Natura e Ambiente

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente Augustale d'oro di Federico II di Svevia (1230-1250) zecche di Messina e di Brindisi Rara moneta riproduzione in 3d Successivo Plafoniere Litografie Riproduzione in 3d per BelSalento a cura di Giovanni Greco

2 commenti su “QUALCUNO PROVA A UNIRE I PUNTINI? (Puglia) Oreste Caroppo – Oche domestiche, Cigni reali, Foca monaca, Cinghiali, Daini, Olivi, Gatti, Granchi esotici, Alberi del Paradiso-Ailanti, Conigli domestici, Fenicotteri,  Camaleonti comuni mediterranei

  1. Hmm is anyone else experiencing problems with the images on this blog loading?

    I’m trying to figure out if its a problem on my end or if it’s the blog.
    Any feed-back would be greatly appreciated.

Lascia un commento