Posate Musicali nel Rinascimento salentino? Riproduzione in 3d a cura di Giovanni Greco per BelSalento

Spread the love

a cura del dott Giovanni Greco

Armoniose posate Musicali nel Rinascimento salentino? Riproduzione in 3d a cura di Giovanni Greco per BelSalento

Sono conosciuti come i “Notation Knives” o come coltelli da notazione, dei raffinati coltelli realizzati tra il 1500 e il 1550 da maestranze italiane e sconosciute, ed hanno delle melodie incise sulla lama.

Attualmente sono conservati in Inghilterra, in parte nel Victoria and Albert Museum di Londra, in parte nella collezione del Fitzwilliam Museum di Cambridge. Sono delle “semplici” posate, con incise su entrambi i lati delle lame delle melodie, con musica e parole con da una parte la musica di una benedizione per il pasto che verrà e dall’altra quella di ringraziamento per il cibo appena consumato. Sono decorati sulla lama  Ogni lato della lama è un pezzo diverso; uno viene cantato prima del pasto e uno dopo. Un coltello sorella che potrebbe mostrare una parte corale diversa che può essere cantata insieme alla musica del brano V&A è ospitato in una collezione privata. Il coro del Royal College of Music ha cantato e registrato le meravigliose melodie rinascimentali incise su questi coltelli, che potete ascoltare e persino scaricare direttamente da questo link.

Nell’originale l’impugnatura è in avorio con distanziatori tinti in verde avorio, ottone e legno ebano ed è decorata con dei motivi floreali incisi e riempiti. La manopola finale sulla replica è in argento.

Ve lo propongo, perchè in questo 2020 ho avviato alcune ricerche sul Salento e mi sono “avventurato” nella ri-scoperta di un rinascimento salentino, in parte sconosciuto. Infatti in seguito alla mia scoperta di Aloysius, alias Luigi Paladini (personaggio sul quale sto realizzando un cortometraggio), ho poi ipotizzato che Aloysius abbia usato proprio queste posate. O almeno le abbia viste con i suoi occhi e ascoltato queste sublimi e meravigliose melodie rinascimentali. E nella creazione del cortometraggio, da alcuni mesi sto studiando il nostro rinascimento … certo,  raccogliendo da ogni dove piccole e grandi tracce, giacchè non molto è stato tralasciato alle incurie dei tempi e non molto è stato pubblicato dagli studiosi. Pertanto ipotizzare Aloysius con queste posate, sarebbe quindi un’ottica differente, una diversa presa di coscienza del nostro passato culturale, dove uomini dimenticati dai contemporanei, hanno vissuto realtà diplomatiche e d’intrecci fra culture anche lontane e che hanno assaporato in prima persona i destini della loro realtà. Sarebbe bello poter dar sfogo a questa mia ipotesi.
Aloysius è vissuto a Salice Salentino nella seconda metà del 1400 XV-XVI sec (Aloisio, Aloysius, Luise de Paladinis), fu Barone di Salice e Guagnano e alla corte degli Aragona, conobbe San Francesco di Paola, fu menzionato dal Galateo e accompagnò Isabella del Balzo, moglie di Federico d’Aragona, nel viaggio da Lecce a Napoli. E attorno alla sua figura e con le armonie musicali di queste posate cercherò di realizzare un mio cortometraggio.

Ma ora un breve prologo di come son arrivato a queste meravigliose posate.
Per realizzare questo breve corto, userò le stampanti 3d e la sala del greenscreen … ma di questo parlerò più in la. Il fatto però che mi premeva raccontarvi, è che nel corso di queste ricerche sul rinascimento salentino, ho ipotizzato di ricreare in 3d alcuni, dovrei dire, oggetti di scena. E infatti è ciò che sto eseguendo. Intorno a luglio 2020 poi, mi son chiesto come riprodurre una tavola rinascimentale, imbandita di posate, calici, bevande e quant’altro. Ed ecco che come una magia dal fantastico mondo medioevale è uscito fuori uno di quegli oggetti che meritano di essere replicati con le mie stampanti 3d, ossia le posate in uso nel rinascimento. E fra le tracce rimasteci, ho pensato di aver individuato esattamente in questo modello, quello usato dai miei protagonisti di questo cortometraggio in quanto il Paladini (Luigi Paladini, Aloysius) non solo è stato alla corte del re d’Aragona, ma presumo che probabilmente proprio queste posate debbano essere state utilizzate anche qui nel Salento dai regnanti; oppure presso qualche banchetto “regale” in giro fra il regno d’Aragona e le altre regioni e nazioni del XV-XVI secolo. Difatti, queste posate rinascimentali, anche se sono toscane (o venete) hanno incisi degli spartiti musicali; e la cosa  interessante è che Aloysius è stato ambasciatore del Regno di Napoli a Venezia proprio in quel periodo. Ecco perchè penso che presumibilmente avrà avuto modo di cenare con quelle stesse posate.

Ed ecco qui il frutto di tanto lavoro. Dal computer ho fatto una scansione delle foto originali, poi ho pulito l’immagine elaborandola con il software “Meshmixer”, quindi l’ho predisposta per la fase di stampa con un filamento in PLA e subito dopo son passato alla post-produzione, ultima fase indispensabile per la conclusione della copia : la levigatura e la smussatura di quelle piccole imperfezioni che nel mondo del 3d solitamente fanno “sclerare” tutti gli stampatori. In queste foto vedete ancora le fasi di elaborazione, in quanto non è ancora concluso. E ovviamente voglio ottenere delle copie quanto più fedeli all’originale. Cosa che al momento ancora non ho raggiunto. Infatti stamperò nuovi modelli di questi coltelli ma userò un filamento in PLA differente a quello che vedete in foto. Appena concludo il lavoro, lo pubblicherò immediatamente 😉

Luigi Paladini XV-XVI sec (Aloisio, Aloysius, Luise de Paladinis), Barone di Salice e Guagnano, alla corte degli Aragona, conobbe San Francesco di Paola, menzionato dal Galateo, accompagnò Isabella del Balzo, moglie di Federico d’Aragona, nel viaggio da Lecce a Napoli

https://www.keblog.it/coltelli-rinascimento-incisioni-musicali-eseguite-coro-royal-college-of-music/


Le mie stampanti 3d sono sempre all’opera e questa replica l’ho realizzato con una delle mie; ho usato una CREALITY CR10, (ho due di queste Creality), ma posso dire di trovarmi benissimo e che adesso BelSalento si fa sempre più 3d ! 🙂

… e qui ecco le mie due Creality cr10. FANTASTICHE MACCHINEEE !!! Ve le consiglio

 

Qui vi lascio un link per l’acquisto su Amazon di una Creality cr10

 

E’ arrivata la CREALITY CR10, stampante 3d per BelSalento


Become a Patron!

Diventa mecenate Patreon di BelSalento.com nella piattaforma del mio crowdfunding e scopri i vantaggi che ho riservato solo per te. Con la tua donazione potrò sviluppare al meglio le mie attività di creator e in cambio avrai tanti benefit e premi super esclusivi disponibili solo per chi entrerà nella mia comunity Patreon 😉 Non esitate a scrivermi con nuove idee o suggerimenti :)) Qui il mio invito per voi lettori.

Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

Patreonhttps://www.patreon.com/BelSalento
Paypalhttps://www.paypal.me/giogrecobelsalento
SitoWebWww.BelSalento.com
FacebookBelSalento.com
YoutubeGiovanni Greco 
Ebay: grec_10 https://www.ebay.it/usr/grec_10

a cura di Giovanni Greco per i Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento – SOSTIENI e mantieni in vita questo canale rivolto a fornire servizi di fruizione culturale sulla terra dei due mari.
DONA tramite PAY PAL o carta di credito.

Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
3d BelSalento, Storia

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente Zeus di Ugento riproduzione in 3d a cura di Giovanni Greco per BelSalento Successivo Ipotesi di regolarità nella dinamica sismo tettonica di Marisa Grande

Lascia un commento