Orecchino riproduzione in 3d di ATENA a cura di BelSalento

ricerche a cura del dott Giovanni Greco

Orecchino riproduzione in 3d di ATENA color bianco e grigio e perlina occhio di tigre e blu

Originalissimo modello di orecchini raffiguranti le divinità greche e romane del periodo Greco-Ellenico riprodotti nel III millennio con una STAMPANTE 3D. L’immagine è la famosa ATENA risalente al IV sec. a.C. dea della sapienza, delle arti e della guerra e divinità che difende e consiglia gli eroi, le donne industriose, gli artigiani; la stessa che fu citata da Virgilio nel libro III° dell’Eneide, quello del primo sbarco dell’eroe troiano Enea sulla terra italica.Come leggerete qui di seguito a Castro (Le) è stata rinvenuta una scultura della dea ATENA, che purtroppo è acefala; pertanto per riprodurre la sua figura in 3d, ho preso spunto dalla classica immagine di Atena. Ma sono già in produzione le nuove stampe con l’elmo frigio quello che serve ad identificarla come dea frigia, ossia troiana.

Regala o regalati questo orecchino unico, elegante, modernissimo e tecnologico con la forma di ATENA, un accessorio elegante ed arcaico. L’immagine è stata elaborata interamente al computer e poi stampata con la tecnologia del 3d con un materiale leggerissimo, la plastica PLA : non macchia, è anallergica, pesa appena 3 grammi, è resistente agli urti e in questo modello è di color bianco e grigio e perlina occhio di tigre e blu.

Come decoro ha due perline in occhio di tigre e blu
Le monachelle sono in argento anallergico.
Verrà spedito in una graziosa confezione portagioielli.
Prezzo 15 euro.
Spedizione gratuita.
Potrete acquistarli su Ebay a questo indirizzo

Sono uno storico del Salento con ricerche iniziate nel 1998 e che spaziano dalla preistoria ai giorni nostri per i servizi di fruizione culturale di BelSalento.com. Con le mie stampanti 3d riproduco ciò che la cultura contemporanea ha perso o non ha memoria. Pertanto con queste riproduzioni e con queste VENDITE OCCASIONALI da hobbista, posso pagare in parte i notevoli costi di ricerca del mio sito web.

Dalle mie ricerche su ATENA in BelSalento,
http://belsalento.altervista.org/scoperta-a-castro-la-dea-atena-citata-da-virgilio-nel-libro-iii-delleneide/

Scoperta a Castro la dea Atena citata da Virgilio nel libro III° dell’Eneide


Scoperta a Castro la dea Atena citata da Virgilio nel libro III° dell’Eneide
quello del primo sbarco dell’eroe troiano Enea sulla terra italica.

Sulla rocca della città di Castro (Lecce, Salento), vi era un Athenaion, la famosa “Castrum Minervae”, così chiamata in epoca imperiale romana (Minerva è il nome della Dea romana corrispondente alla Dea greca Atena), la stessa che fu citata da Virgilio nel libro III° dell’Eneide, quello del primo sbarco dell’eroe troiano Enea sulla terra italica.

Il sommo poeta descriverà i caratteri della costa salentina nel III libro dell’Eneide quando narra che Enea, costretto a fuggire da Troia rasa al suolo dai Greci, dopo aver a lungo navigato giunge a Butrinto, città dell’Albania meridionale fondata da Eleno che aveva il dono della profezia. Ad Eleno Enea chiede quale sarà la meta del viaggio.

“Principio Italiam, quam tu iam rere propinquam, Vicinosque, ignare, paras invadere portus, Longa procul longis via dividit invia terris”.

[ENEIDE, Lib. III]

Nel 2008 nel centro storico di Castro è stato scoperta una statuetta in bronzo della dea Atena con elmo frigio ed è stata subito collegata con la descrizione del poema virgiliano. Le campagne di scavo che proseguono dal 2000 lungo il comune di Castro, hanno portato alla luce fortificazioni messapiche (databili al IV secolo), e quindi anche questo santuario di Minerva (l’antico nome della città, Castrum Minervae),  che è lo stesso tempio dedicato all’Atena che menzionava Virgilio. L’altare risale alla seconda metà del IV secolo aC. e pertanto è contemporaneo alla statua e al culto della dea (già scoperta nel 2015), che raffigura l’Atena di Troia che indossa l’elmo frigio : si tratta di una statua colossale, alta circa 3 m, in calcare detto “pietra leccese”, che è stata identificata per l’appunto con l’arcaica dea Atena. Si presume che il manufatto sia stato un’opera di un artista tarantino, forse di scuola lisippea, ed è stato databile al IV secolo a.C. Rappresenta il torso acefalo di una figura femminile, vestita con chitone e peplo, con il braccio sinistro levato a reggere, verosimilmente, un’asta; sulla superficie della scultura si sono fortunatamente conservate tracce di colore rosso sui bordi della veste.

Oltre alla statua sono state recuperate importantissime lastre in pietra leccese, pertinenti ad un fregio monumentale associato a figure di Nikai (vittorie) alate e scene di caccia, con lepri e volatili. Tutti i reperti che per loro natura e per necessità di conservazione non è stato possibile conservare sul posto, come ad esempio l’imponente cinta muraria col varco monumentale in località Capanne, saranno visibili in primavera all’interno del Museo Archeologico di Castro che è ospitato all’interno del Castello aragonese.
Il Castello e il patrimonio culturale contenuto al suo interno sono la meta ideale per la didattica scolastica, per il turista estivo frettoloso ma anche lo studioso più attento che può avvalersi di guide professionali sia all’interno del Museo che sui siti più importanti all’esterno.


Per questi lavori ho usato una CREALITY CR10 ed una CREALITY CR10S e con loro BelSalento è veramente 3d ! 🙂 Eccole qui

Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.

BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
         

3d BelSalento

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente Grancia, Brindisi di Montagna (Pz) M24A Movimento 24 agosto 2019 nuovo soggetto politico del Mezzogiorno Successivo Scoperta a Castro la dea Atena citata da Virgilio nel libro III° dell’Eneide