MAGLIE TRISTEMENTE AVVOLTA DAL FUMO DEI GRANDI PINI DELLA SUA REGGIA!

13599844_10210092796266488_6654590690401823203_ndi Oreste Caroppo

MAGLIE TRISTEMENTE AVVOLTA DAL FUMO DEI GRANDI PINI DELLA SUA REGGIA!

(Queste amare conseguenze non si sarebbero potute evitare se non si fosse tergiversato nell’ acquisto della reggia di Villa Casina con i suoi grandi parchi verdi da parte dello Stato, eventualmente da parte del Comune in cui essa ricade, come urgente e necessario per tutelare e non perdere un tale bene che appartiene al paesaggio e alla storia di tutti!? Non tutto è perduto … ma non si perda altro tempo prezioso d’ora in poi!)

Questo pomeriggio, pare anche dopo diversi giorni di tentativi di appicco di fuochi dolosi nella zona, come mi hanno raccontato gli amici di una masseria prossima che oggi mi hanno comunicato l’accaduto, la mano dolosa è riuscita forse nel vile intento: incendiare i viali di Pini della grande Villa Casina in contrada Masseria Noa!
Sembra un cliché che si ripete nella stagione calda contro i pini magliesi: i grandi pini italici da pinoli ad ombrello secolari (specie: Pinus piena), presidio verde di tutela del territorio contro ogni speculazione!
Anni fa, lo ricordiamo tutti, toccò, più volte persino, al viale delle Franite, un’ area su cui incombevano e incombono piani di lottizzazione edilizia contestati e contrastati dai cittadini più virtuosi. Oggi, 9 luglio 2016, il tentativo di distruzione del nostro verde migliore ha toccato l’amatissima Villa Casina, nel cuore di tutti i cittadini!
Dolo o un mozzicone di sigaretta gettato dalla trafficata strada prossima, che con il caldo pomeridiano ha bruciato l’erba secca del campo e poi quei grandi pini?
Sono giunto sul posto che era ormai sera e lo spettacolo era forse ancora più inquietante: sotto gli immensi alberi si muovevano ai fari della luce artificiale diversi uomini del Corpo dei Vigili del Fuoco con i loro mezzi. Scintille piovevano dalle alte chiome annerite, e diversi alberi un po’ ovunque, sempre lungo quei viali alberati, schioppettanti di fuoco con vampate per tutta la loro altezza dei loro dritti e alti tronchi! Sopra di loro una silenziosa Luna mentre si alzavano coltri di fumi portati da una brezza calda verso la città.
Profumo, non cattivo odore! Fumo dalla resina dei pini che ricorda le loro pigne grandi messe sul fuoco perché si aprano per mangiarne i buoni i pinoli! Alberi generosi, antichi, nonni verdi della città, che tanta storia hanno visto e avevano registrato nei loro anelli, gentili anche nel loro ultimo addio a noi tutti con quel loro profumo di incenso! La speranza è che molti dei Pini presenti siano riusciti a sopravvivere alle fiamme. Lì c’erano alcuni alberi morti da tempo e secchi e spero che siano stati in maggior numero quelli che apparivano nella notte totalmente incendiati. Sappiamo che la flora mediterranea non teme gli incendi, e nonostante il tentativo di distruggere completamente il viale di pini della stessa specie alle Franite con più atti, probabilmente dolosi, nell’intento estirpativo-distruttivo il male ha fallito!

Dall’incendio i Pini rinascono dai loro semi ancor più forti se non disturbati, e alberi in grande salute talvolta riescono anche con le loro cortecce a proteggersi dall’incendio come felicemente avvenuto per molti alberi alle Franite, e così spero che tutta la flora lì colpita oggi alla Casina delle aree a bosco e a parco verde rigetti rapidamente dalle sue radici e dai suoi tronchi ancora vivi, ma disturba il pensiero che ci possano essere persone che davvero agognino la distruzione del verde e quindi della vita, della bellezza, storia e salute nella nostra terra!

Ora una sola urgente risposta da parte di tutta l’amministrazione magliese, maggioranze e opposizioni: l’apposione del vincolo di inedificabilità per decenni di quell’ area tutta e nei suoi prati e pascoli in quanto area da censire nel registro delle zone comunali a bosco, macchia mediteranea, gariga e pascolo percorse dal fuoco per le quali vige la legge di vincolo contro edificazioni ed altre variazioni di destinazioni d’uso da quelle naturali e agricole, contro quelle forze negative che in Italia hanno pesanto di potersi servire del fuoco per aver gioco facile contro i vincoli naturalistici! Quindi poiché non tutto è perduto, e speriamo in rapide copiose piogge per una rapida rigenerazione: l’amministrazione deve cominciare seriamente ad operare per acquistare Villa Casina al patrimonio pubblico, è ciò tra le priorità, altro che lottizzazioni sparse avallate e invece da fermare! Villa Casina-Masseria Noa è la nostra Reggia di Caserta con le sue architetture e i suoi giardini-parco verde tutti abbisognati di cure, tutela e massimo restauro ricostruttivo integrale nel “com’era e dov’era”!
E chi deve fare tutto questo!?
Il Pubblico, lo Stato-noi!!!
Questo scempio continua lì ad accadere, (e dopo le vandaliche devastazioni delle architetture oggi tocca anche alle piante patire pare!), anche perché ancora si sta lasciando all’abbandono un tale bene meritevole del riconoscimento di Bene Nazionale! In merito richiedo urgenti interrogazioni parlamentari ai senatori e deputati salentini!

P.S.: ringrazio Giovanni Enriquez, che era con me nel sopralluogo, e che ha scattato dalla grande strada antistante questa eloquente foto.

Become a Patron!

Diventa mecenate Patreon di BelSalento.com nella piattaforma del mio crowdfunding e scopri i vantaggi che ho riservato solo per te. Con la tua donazione potrò sviluppare al meglio le mie attività di creator e in cambio avrai tanti benefit e premi super esclusivi disponibili solo per chi entrerà nella mia comunity Patreon 😉 Non esitate a scrivermi con nuove idee o suggerimenti :)) Qui il mio invito per voi lettori.

Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

Patreonhttps://www.patreon.com/BelSalento
Paypalhttps://www.paypal.me/giogrecobelsalento
SitoWebWww.BelSalento.com
FacebookBelSalento.com
YoutubeGiovanni Greco 
Ebay: grec_10 https://www.ebay.it/usr/grec_10

a cura di Giovanni Greco per i Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento – SOSTIENI e mantieni in vita questo canale rivolto a fornire servizi di fruizione culturale sulla terra dei due mari.
DONA tramite PAY PAL o carta di credito.

a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
Natura e Ambiente

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente LE MOSTRE DELLA GALLERIA D'ARTE "LA COLONNA" IN SALICE Successivo CAMBIAMENTI e CSV Salento convegno a Galatone con il Tenente Giuseppe Di Bello 9/7/2016 BelSalento

Lascia un commento