La Questura diffida l’evento di Terra Rossa in solidarietà con il Venezuela

La Questura di Lecce diffida l’evento di Terra Rossa, in programma dal 15 al 17 aprile negli spazi del csoa a Lecce, in solidarietà con il Venezuela.
“Lo faremo ugualmente” rispondono gli organizzatori.tyuio

sabato 9 aprile 2016 – COMUNICATO CONGIUNTO … IL IV INCONTRO DI SOLIDARIETA’ CON IL VENEZUELA SI SVOLGERÀ AL TERRA ROSSA MALGRADO LA DIFFIDA DELLA QUESTURA

Il comitato “Caracas chiama” che, in collaborazione con la Università Popolare Asylum, promuove il IV Incontro Nazionale di Solidarietà con il Venezuela a Lecce i prossimi 15, 16 e 17 Aprile, è stato diffidato dalla Questura di Lecce, dal tenere l’evento presso lo spazio sociale Terra Rossa nato dalle ceneri del vecchio asilo Angeli di Beslan, in via Franco Casavola.

Con questo atto, si mostra cecità rispetto all’impegno civico di quelle cittadine e quei cittadini che da circa un mese hanno messo in piedi un inedito esperimento di rigenerazione urbana nel quartiere Casermette di Lecce, con il sostegno degli abitanti del quartiere e del mondo dell’associazionismo democratico salentino, garantendo la bonifica di uno spazio di proprietà comunale lasciato per tre anni in balia di predoni, spacciatori, tossicodipendenti e prostitute vittime di sfruttamento.

Invece di apprezzare un simile sforzo che passa anche attraverso l’offerta di un sistema di welfare alternativo che si inserisce dentro il vuoto sociale lasciato dalla crisi economica e istituzionale, l’amministrazione comunale minaccia sgomberi forzati e denunce, mostrandosi ancora una volta impermeabile alle istanze sociali provenienti dai cittadini di Lecce.

Ma questa volta, facendo diffidare una compagna del comitato salentino dall’organizzare il Quarto incontro al Terra Rossa, il Sindaco non ha fatto i conti con le ricadute diplomatiche e socioeconomiche di questa azione. Alla tre giorni parteciperanno gli ambasciatori Venezuelani di Italia e Bulgaria, docenti universitari dell’Università del Salento e di alcune Università internazionali; sono previsti collegamenti via skype con Africa e Sud America. E’ previsto un tavolo tematico sul governo partecipato dei Comuni a cui parteciperanno numerosi sindaci e amministratori, di ogni colore politico, di diversi comuni Salentini che hanno approvato delibere specifiche di solidarietà al Processo Bolivariano.

Gli ambasciatori venezuelani hanno manifestato interesse a intraprendere un dialogo con Lecce e i comuni del Salento. Si tratta di una occasione importante per far conoscere loro le tipicità prodotte dal nostro territorio e avviare così un rapporto che potrebbe portare alla costruzione di relazioni istituzionali e commerciali tra le nostre comunità territoriali, le aziende che operano sul nostro territorio, aderendo a un preciso codice etico, e questo grande paese dell’America Latina.

Lo spazio sociale Terra Rossa è stato visitato e approvato come sede dell’evento dalla delegazione diplomatica che ha visitato lo spazio il 2 aprile nella persona del primo segretario Alfredo Viloria, in quanto esempio virtuoso di auto-organizzazione popolare e impegno sociale. Vista la rilevanza istituzionale dell’evento noi abbiamo formalmente protocollato una richiesta di patrocinio al Comune di Lecce che invece risponde con una diffida rinunciando a prendere parte a un momento importante di visibilità internazionale per la città con evidenti ricadute sociali in termini di potenziale sviluppo culturale e socioeconomico.

Ricordiamo che i precedenti tre incontri nazionali si sono tenuti tutti in spazi sociali autogestiti coerentemente con lo spirito partecipativo che anima il processo bolivariano in Venezuela. In particolare, nel 2015, la tre giorni si è tenuta a Napoli nell’ex asilo Filangieri, struttura occupata e autogestita, dove è intervenuto il Sindaco De Magistris che lo scorso dicembre è stato promotore di una delibera esecutiva con cui il Filangieri, dichiarato luogo di cultura, è stato ufficialmente assegnato agli occupanti, riconoscendo il valore sociale dell’autogestione popolare.
Il Sindaco Perrone invece si rifiuta anche solamente di dialogare con noi, per quanto da settimane sia stata depositata formalmente una richiesta di incontro rivolta a lui e ai capigruppo consiliari. Ovviamente non abbiamo ricevuto alcun cenno per quanto il galateo istituzionale presupporrebbe quantomeno una risposta formale di diniego.

Eppure il Sindaco Perrone è ancora in tempo per cambiare atteggiamento mostrando maggiore lungimiranza. Il Terra Rossa va avanti e con esso i tanti cittadini leccesi che quotidianamente lavorano a tenerlo in piedi mantenendo un impegno assunto con la gente del quartiere che ci vuole lì.

Il Quarto Incontro Italiano di solidarietà con il Venezuela bolivariano si terrà come previsto il 15, 16 e 17 Aprile al Terra Rossa, in via Franco Casavola. Il venerdì pomeriggio, giorno dedicato ai saluti istituzionali, lasceremo una poltrona libera accanto a quella degli ambasciatori, sarà il Sindaco Perrone a decidere di occuparla o meno, assumendosene, in entrambi i casi, la responsabilità politica.

Comitato “Caracas Chiama Salento Risponde”
Collettivo Terra Rossa
Università Popolare Asylum


6 aprile 2016 – Al via le lezioni dell’Università Popolare “Asylum”.
Il prof Fabio de Nardis parla di “Processo democratico e partecipazione politica“.


Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
Politica, Varie

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente L'introvabile piano della Task Force Successivo La legge Pica del 1863 - Servizi di BelSalento

Lascia un commento