IL NUOVO ORDINE DI COSE : L’ATTIVITA’ DEL GOVERNO PROVVISORIO DI LECCE NEL SETTEMBRE 1860

ricerche a cura del dott Giovanni Grecojhgfghjklkj

IL NUOVO ORDINE DI COSE : L’ATTIVITA’ DEL GOVERNO PROVVISORIO DI LECCE NEL SETTEMBRE 1860

4 maggio 1860 da Salemi Garibaldi si era proclamato dittatore della Sicilia in nome di Vittorio Emanuele II.
20 agosto 1860 i garibaldini sbarcarono sulle coste della Calabria. Iniziava la marcia “trionfale” di Garibaldi verso Napoli.

6 settembre 1860 Francesco II di Borbone si ritirava nella fortezza di Gaeta.
7 settembre 1860 Garibaldi, accompagnato da Antonietta de Pace, entrava in Napoli dove, a fargli onori di casa vi è Liborio Romano, ministro, formalmente ancora in carica, di Francesco II.
Qui di seguito le prime regole amministrative per la Terra d’Otranto che furono immediatamente imposte dal nuovo governo savoiardo.

IL NUOVO ORDINE DI COSE

Al giudice Messina perviene intanto da Lecce. la seguente lettera del Presidente del Governo Provvisorio di Lecce, Oronzio De Donno, con cui accompagna il proclama promulgato dai Membri del Governo Provvisorio di Terra d’Otranto, diretto a tutte le Autorità civili, militari e religiose della provincia.

RESIDENZA DEL GOVERNO PROVVISORIO NEL PALAZZO DELL’EX INTENDENTE

Lecce 9 settembre 1860

Signori,
Mi onoro inviare alle SS. VV. il proclama che è stato qui promulgato ed al quale Elleno daranno la più estesa pubblicità sotto la loro più stretta responsabilità, a seconda de’ doveri insiti nella carica che si occupa. Abbiano la bontà d’assicurarmi della ricezione, e ciascuna delle SS. VV. dica al più presto in quale modo il nuovo ordine di cose è accolto.
Le assicuro intanto, che generalmente parlando, il Governo Provvisorio ha fiducia nell’onestà e nell’Italianità delle SS. VV.

Il Presidente
ORONZIO DE DONNO

Ai Signori Giudici Circondariali, Sindaci, Capitani della Guardia Nazionale, e Parrochi del Comune di …………….

Documento n. 3 dell’elenco

Il De Donno, nella lettera sopra riportata, manifesta la preoccupazione, dei resto non infondata, come dimostrano i successivi avvenimenti, che il nuovo ordine di cose, atteso da molti e temuto da pochi, non avesse a consigliare ai delusi ed agli appagati, atti d’intemperanza che, in ogni caso, le autorità costituite avrebbero dovuto stroncare.
Poteva bastare ad accendere la scintilla della lotta civile o rinfocolare quanto meno un odio sopito, uno stemma borbonico difeso o non prestamente sostituito negli spacci pubblici, una bandiera tricolore non salutata, una parola arbitrariamente interpretata, un atteggiamento ritenuto offensivo, l’uso di un sigillo borbonico usato in attesa dei nuovi, il rifiuto di prestar giuramento al nuovo governo, la ritrosia ad associarsi a solennizzare i tempi nuovi, tutto poteva dare origine a condannabili intemperanze.
Occorreva dare una temporanea sistemazione alla vita pubblica ed amministrativa del territorio di Terra d’Otranto, e il Governo Provvisorio della provincia promulga infatti il seguente decreto con immediata decorrenza.

Qui il link su : “IL GOVERNO PROVVISORIO DELLA PROVINCIA DI TERRA D’OTRANTO 15 settembre 1860

IL GOVERNO PROVVISORIO DELLA PROVINCIA DI TERRA D’OTRANTO 15 settembre 1860


Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
         

Borbone e Risorgimento

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente Le antiche reti viarie del Salento: Appia antica, Appia Traiana, Minucia, Peutingeriana, Francigena, Gerosolomitana, Romea, Istmica Successivo IL GOVERNO PROVVISORIO DELLA PROVINCIA DI TERRA D'OTRANTO 15 settembre 1860