I famosi Scacchi di Lewis del XII sec forse in uso nel Salento, 3D stamp by BelSalento.com

Spread the love

ricerche a cura del dott Giovanni Greco

I famosi Scacchi di Lewis del XII sec forse in uso nel Salento, 3D stamp by BelSalento.com

Gli scacchi di Lewis sono certamente i più famosi pezzi della storia degli scacchi, o meglio oltre che essere pezzi affascinanti e misteriosi sono uno dei più importanti cimeli ludici del medioevo nonchè “simbolo della civiltà europea“. Ultimamente sono stati resi anche più “celebri” grazie al film di ‘Harry Potter e la Pietra Filosofale’ con la scena della partita a scacchi che venne giocata con una loro moderna riproduzione.

Ecco quindi la mia elaborazione in stampa 3D (fedele al 99%) degli scacchi di Lewis, completi di 16 pezzi bianchi e 16 neri. La scacchiera, anch’essa in 3D è una mia pura creazione. I pezzi sono in materiale plastico Pla. Mentre la decorazione e colorazione in postproduzione l’ho eseguita con spry che riproducono l’effetto avorio. Sono molto soddisfatto dei risultati. E credo che le semplici foto che vedete non rendono appieno i dettagli che ho ottenuto.

Gli scacchi di Lewis furono scoperti all’inizio del 1831 in un banco di sabbia alla testa di Camas Uig sulla costa occidentale dell’isola di Lewis, nelle Ebridi Esterne della Scozia. Ma risalgono al 1100 circa; questi sono un gruppo di pezzi di scacchi distintivi del XII secolo, la maggior parte dei quali sono scolpiti in avorio di tricheco e in denti di balena e costituiscono alcuni dei pochi reperti completi sopravvissuti di scacchi medievali. Secondo buona parte degli storici, gli scacchi furono intagliati in Norvegia, ma da qualche tempo alcuni appassionati ricercatori sostengono che i pezzi potrebbero essere stati scolpiti in Islanda. La loro esistenza lascia grandi e interessanti spunti per lo studio dei contatti tra le popolazioni dell’Europa nel corso del medioevo e del Nord di quasi un millennio fa.

Oggi, 82 pezzi sono esposti dal British Museum di Londra, e i restanti 11 sono al National Museum of Scotland di Edimburgo. Un pezzo appena identificato, un “custode”, l’equivalente di un castello o di una torre, è stato venduto per £ 735.000 nel luglio 2019. Sulla base della tecnica di intaglio e sullo stile utilizzato, gli storici ritengono che i pezzi siano stati realizzati tra il 1150 e il 1200, quindi, almeno un secolo dopo la fine della cosiddetta era vichinga e in un periodo nel quale il gioco degli scacchi era divenuto popolare in Europa. Durante il medioevo il gioco ebbe un notevole sviluppo nel vecchio continente. Nelle corti e nei castelli era d’obbligo saper giocare a scacchi, e quest’ arte veniva decantata tra le gesta eroiche di un cavaliere modello. Con l’avvento del rinascimento, gli scacchi divennero, nelle neonate città, un gioco su cui scommettere denaro, e quindi una buona fonte di guadagno.

La cosa meravigliosa della tecnologia di stampa 3D è che ti consente di creare repliche di oggetti rari, educativi o anche insoliti che altrimenti non avremmo potuto vedere da vicino e toccare con mano e conoscere meglio. Come questa scacchiera. Ma, perchè in un blog come www.BelSalento.com (che si occupa di “Salento” a 360 gradi) vi parlo di questo antico manufatto? Perchè pochi mesi fa ho scoperto un personaggio molto importante, Luigi Paladini (personaggio sul quale sto realizzando un cortometraggio), che è vissuto nel 1450 circa in Salice Salentino (Le) che è stato Barone di Salice e Guagnano, fu alla corte degli Aragona, conobbe San Francesco di Paola, fu menzionato dal Galateo, accompagnò Isabella del Balzo, moglie di Federico d’Aragona, nel viaggio da Lecce a Napoli. Da queste mie ricerche ho dedotto che, vista la sua alta carica, le ricorrenti frequentazione con i regnanti del controverso mondo del suo tempo (rinascimentale) per non parlare nel corso delle ambasciate alla corte di Firenze, Venezia, Roma (…) molto probabilmente avrà incontrato o giocato con gli scacchi di Lewis? Al 51% direi di si. Ecco che quindi anche questi eccezionali scacchi entrano a far parte delle ricostruzioni in stampa 3d che sto facendo, sia per far rivivere questi oggetti usati in quel tempo, ma anche perchè faranno parte del corredo degli oggetti che impiegherò nel cortometraggio sul nostro potentissimo e dimenticato ambasciatore in Salice. Come ad esempio anche queste splendide posate rinascimentali, che anch’esse potrebbero esser state “usate” o viste dal nostro Paladini. Tra l’altro l’antenato del Luigi Paladini, Ponzio Paladini visse nel 1100 (contemporaneamente alla creazione degli sacchi di Lewis. Ponzio fu commilitone del conte di Tolosa, partecipò alla prima crociata (1096-1099), cadde nel 1099 in Terrasanta, durante l’assedio di Tell Arqa un mese dopo aver partecipato alla scoperta della famosa lancia di Longino. Naturalmente mi chiedo se anche Ponzio avrà conosciuto gli scacchi di Lewis nel corso del lungo cammino verso la Terra Santa del XII secolo.
Queste mie ricerche sono una diversa presa di coscienza del nostro passato culturale, dove uomini dimenticati dai contemporanei, hanno vissuto realtà diplomatiche e d’intrecci fra culture anche lontane e che hanno assaporato in prima persona i destini della loro realtà. Sarebbe bello poter dar sfogo a questa mia ipotesi.

Quindi per realizzare questo breve cortometraggio sul Paladini, userò le mie stampanti 3d e la mia sala del greenscreen … ma di questo parlerò più in la.

E approposito, spero piaccia anche a voi la piccola collezione di riproduzioni archeologiche in 3D che sto facendo sul Salento e sull’intera area mediterranea, come ad esempio nei tre “Apollo” con il Bronzo di Riace, lo Zeus di Ugento e l’Apollo Greco. In postproduzione in tutti i soggetti stampati ho usato gesso per plastica ed un folto mix di particolari spry decorativi che ho voluto sperimentare per avvicinarmi ad un risultato quanto più verosimile all’originale … vi piace? 😉 Suggeritemi qualcosa da stampare 🙂 Scrivimi a [email protected] 

a cura del dott Giovanni Greco per i servizi di Fruizione Culturale di BelSalento

Luigi Paladini XV-XVI sec (Aloisio, Aloysius, Luise de Paladinis), Barone di Salice e Guagnano, alla corte degli Aragona, conobbe San Francesco di Paola, menzionato dal Galateo, accompagnò Isabella del Balzo, moglie di Federico d’Aragona, nel viaggio da Lecce a Napoli

Ponzio Paladini commilitone del conte di Tolosa, nella prima crociata (1096-1099), caduto nel 1099 in Terrasanta, durante l’assedio di Tell Arqa

Posate Musicali nel Rinascimento salentino? Riproduzione in 3d a cura di Giovanni Greco per BelSalento

a questi prodotti nella CATEGORIA 3D 
http://belsalento.altervista.org/category/3d-belsalento/

Il viaggio della stampa 3D a cura di Giovanni Greco per Www.BelSalento.com  servizi di fruizione culturale della terra dei due mari

L’attrezzatura che uso per la Post Produzione delle stampe 3d

Potrete acquistarli su Ebay a questo indirizzo

Queste riproduzioni le ho realizzate con un filamento Pla e con le mie stampanti CREALITY CR10 e CREALITY CR10S. Sono uno storico del Salento con ricerche iniziate nel 1998 e che spaziano dalla preistoria ai giorni nostri per i servizi di fruizione culturale di Www.BelSalento.com. Con le mie stampanti 3d riproduco ciò che la cultura contemporanea ha perso o non ha memoria. Pertanto con queste riproduzioni e con queste VENDITE OCCASIONALI da hobbista, posso pagare in parte i notevoli costi di ricerca del mio sito web ma anche la stessa produzione di questi manufatti.


Per questi lavori ho usato una CREALITY CR10, una CREALITY CR10S, una  Anycubic Stampante 3D Photon e con loro BelSalento è veramente 3d ! 🙂
Eccole qui


Become a Patron!

Diventa mecenate Patreon di BelSalento.com nella piattaforma del mio crowdfunding e scopri i vantaggi che ho riservato solo per te. Con la tua donazione potrò sviluppare al meglio le mie attività di creator e in cambio avrai tanti benefit e premi super esclusivi disponibili solo per chi entrerà nella mia comunity Patreon 😉 Non esitate a scrivermi con nuove idee o suggerimenti :)) Qui il mio invito per voi lettori.

Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

Patreonhttps://www.patreon.com/BelSalento
Paypalhttps://www.paypal.me/giogrecobelsalento
SitoWebWww.BelSalento.com
FacebookBelSalento.com
YoutubeGiovanni Greco 
Ebay: grec_10 https://www.ebay.it/usr/grec_10

a cura di Giovanni Greco per i Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento – SOSTIENI e mantieni in vita questo canale rivolto a fornire servizi di fruizione culturale sulla terra dei due mari.
DONA tramite PAY PAL o carta di credito.

Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.

BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco

Lascia un commento