Giovanni Antonio Orsini del Balzo 1401 – 1463 principe di Taranto

Spread the love

ricerche a cura del dott Giovanni Grecomedioevo

Giovanni Antonio Orsini del Balzo 1401 – 1463 principe di Taranto

Giovanni Antonio Orsini del Balzo 1401 – 1463 principe di Taranto

Giovanni Antonio Orsini del Balzo, conosciuto anche come Giannantonio (Lecce, 9 settembre 1401 – Altamura, 15 novembre 1463), fu principe di Taranto, duca di Bari, conte di Acerra, Conversano, Lecce, Matera, Soleto e Ugento, signore di Altamura e gran connestabile del Regno di Napoli.

Benedetto Croce delineò i tratti salienti della sua figura : «Giovanni Antonio Orsini, principe di Taranto, fu il più potente feudatario napoletano del Quattrocento, e determinò più volte, col sostegno dato o tolto al re di Napoli, le sorti del loro regno: finché soggiacque nella prima grande congiura e ribellione dei baroni contro re Ferrante d’Aragona, il quale, nonostante che fosse con lui imparentato, lo fece segretamente mettere a morte. Le terre da lui possedute erano tante che si diceva dai contemporanei che egli poteva cavalcare da Napoli fino a Taranto senza mai toccare terra altrui.»

(Benedetto Croce, Aneddoti di varia letteratura, vol. 1, Laterza, Bari, 1953, p. 77)
Alla morte del padre Raimondo Orsini del Balzo, nel 1406, la madre Maria d’Enghien si risposò l’anno seguente (1407) con il Re del Regno di Napoli Ladislao d’Angiò-Durazzo, che requisì tutti i possedimenti di Raimondello. Pertanto anche per la caduta di alleanze politiche, le sue nozze con Maria d’Angiò, figlia di Luigi II, non vennero più celebrate. Nel 1417 sposò Anna Colonna, nipote di Papa Martino V e figlia di Lorenzo Onofrio Colonna, principe di Amalfi. 
In seguito alla rinuncia di Giacomo de Bourbon del 1420, a Giovanni Antonio Orsini del Balzo (Giannantonio) venne assegnato per meriti politici il principato di Taranto: l’investitura ufficiale avvenne il 4 maggio 1421 da parte della Regina Giovanna II d’Angiò-Durazzo. Con quell’atto Giannantonio divenne il più potente feudatario del Regno, avendo sotto il suo controllo sette arcivescovadi, trenta vescovadi ed oltre 300 castelli; tanto che poteva spostarsi da Napoli a Taranto rimanendo sempre sui propri territori.
Fu coinvolto nelle lotte dinastiche tra la Regina Giovanna II (sorella maggiore di Ladislao), che gli fu ostile, ed Alfonso V d’Aragona, che appoggiò contro Luigi III d’Angiò; dopo l’ascesa al trono di Alfonso vide accrescere la sua potenza con la nomina a gran connestabile del Regno e a duca di Bari.
 
Alla morte di Alfonso si ritirò a Taranto, dove fu a capo di una ribellione dei baroni ostili al nuovo Re Ferrante d’Aragona, figlio del defunto Alfonso, in favore di Giovanni d’Angiò (1459). Sconfitto dopo alterne vicende, si riconciliò con Ferrante, ma morì nel castello di Altamura nel 1463, strangolato da un certo Paolo Tricarico, forse sicario del Re. Alla sua morte la moglie Anna Colonna tornò a Genazzano; e il Re Ferrante le permise di mantenere il feudo di Ceglie del Gualdo sino alla sua morte, avvenuta nel 1469. Erroneamente, purtroppo, si credeva che Anna Colonna si fosse portata da Taranto a Soleto con un seguito di 14 donzelle e 60 cavalieri come scrive Elisio Calenzio in una sua lettera.
 
Non avendo figli legittimi, nominò erede del principato la nipote Isabella, figlia della sorella Caterina e di Tristano di Chiaromonte. Isabella di Chiaromonte era Isabella de Clermont, italianizzata in Isabella di Chiaromonte e nota anche come Isabella di Taranto (Copertino, gennaio 1424 – Napoli, 30 marzo 1465), che fu regina consorte di Napoli e principessa di Taranto e che nel 1444 sposò Ferrante d’Aragona, futuro sovrano del Regno di Napoli. Il suo principato fu quindi incamerato nel demanio regio. 

Patreonhttps://www.patreon.com/BelSalento
Paypalhttps://www.paypal.me/giogrecobelsalento
SitoWebWww.BelSalento.com
FacebookBelSalento.com
YoutubeGiovanni Greco 
Ebay: grec_10 https://www.ebay.it/usr/grec_10

a cura di Giovanni Greco per i Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento – SOSTIENI e mantieni in vita questo canale rivolto a fornire servizi di fruizione culturale sulla terra dei due mari.
DONA tramite PAY PAL o carta di credito.


Become a Patron!

Diventa mecenate Patreon di BelSalento.com nella piattaforma del mio crowdfunding e scopri i vantaggi che ho riservato solo per te. Con la tua donazione potrò sviluppare al meglio le mie attività di creator e in cambio avrai tanti benefit e premi super esclusivi disponibili solo per chi entrerà nella mia comunity Patreon 😉 Non esitate a scrivermi con nuove idee o suggerimenti :)) Qui il mio invito per voi lettori.

Sostieni BelSalento ~ da 20 anni Servizi di Fruizione Culturale della Terra dei Due Mari

a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
Parco Letterario

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente Ferdinando II il cattolico 1452 – 1516 Successivo Isabella del Balzo 1468 - 1533 Principessa e regina di Napoli

Lascia un commento