Furnieddhi, Pagghiare, Petre e Fiuri del Salento ~ Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento 2016

di Giovanni Greco

Untitled - 3

Furnieddhi, Pagghiare, Petre e Fiuri
~ Servizi di Fruizione Culturale di BelSalento 2016

I “FURNIEDDHI” del Salento

di Giovanni Greco

L’aspetto essenziale del paesaggio storico salentino è senza dubbio l’agricoltura, che è sempre stata basata sulla coltivazione dell’ulivo, della vite e del fico. E’ per queste colture che nei secoli scorsi i nostri contadini nei campi hanno realizzato i “Furnieddhi”, anche detti pajari o pajaru, pagghiara, pajara o truddhu, furni, chipuru, tutte costruzioni realizzate da abili maestri “PARITARI” (da “parite”, termine dialettale per indicare i muri a secco). Queste sono le tipiche costruzioni rurali realizzate con una tecnica simile a quella del muro a secco e che sono disseminate nel paesaggio agricolo della pianura salentina, come in tutta l’area mediterranea. Spesso sono Furnieddhi isolati nelle campagne, altre volte sono ragruppati in due o tre Furnieddhi uniti in un edificio più complesso. La loro costruzione è stata introdotta durante il Basso Medioevo. I furnieddhi o casieddhi hanno forma di tronco, di cono, di dimensioni ridotte, con pianta circolare o quadrangolare, innalzate con pietre (ricavate dal terreno circostante) posate a secco, senza l’uso della malta o dei lastroni. Le costruzioni presentano quasi sempre un’unica camera senza finestre verso l’esterno. I muri hanno un notevole spessore, che assicura un ambiente interno fresco anche nei mesi più caldi. La tecnica di costruzione dei Furneddhi si è tramandata da padre in figlio e di generazione in generazione. Molto spesso i “Furnieddhi” sono stati usati come riparo dalla pioggia come anche dal forte caldo estivo, ma anche come deposito degli attrezzi agricoli; erano quindi usati anche come abitazione. come stalle o per il ricovero temporaneo in caso di maltempo.

Mentre le pajare erano e sono di dimensioni maggiori, a base rettangolare o circolare. Infatti le pajare sono una variante dei furnieddhi; le “pajare” hanno una base quadrata o rettangolare con la copertura  spesso in tegole di terracotta.

A volte veniva costruita una scala esterna che portava sul tetto, utilizzata per essiccare al sole i prodotti che offriva la terra, ma anche per eseguire interventi di manutenzione. Talvolta erano anche accompagnati da un recinto o da un aia. mentre all’interno della costruzione a volte si trovano delle mangiatoie per animali; raramente la volta della costruzione è costruita con lastre di pietra leccese che in definitiva assicura una maggiore stabilità. Alcuni furnieddhi sono intonacati internamente ed è presente anche un focolare (caminetti) rustici, ma anche cisterne e stipi che venivano incastonati nei possenti muri. Sono quindi le famose costruzioni trulliformi della civiltà contadina del territorio salentino.

Va ricordato che il trullo apparteiene alla storia e all’architettura della Puglia centrale, mentre furnieddhi, chipuri, pajari, pagghiare o pajare appartengono alla tradizione architettonica e rurale del Salento.

Per la realizzazione del video BelSalento ringrazia i contributi fotografici di
-Giovanni Greco,
-Elio Vernole,
-Akal Marina Carraro,
-Gianni Panzanaro,
-Walter Bruno Macorano

Musiche di Enzo Fina
(Cozze Cuzzeddhre- Pizzica del Deserto)
Musicàntica (MUSICàNTICA)
dall’album “Auccalamma”

Montaggio Video Giovanni Greco
Montaggio video a cura di Giovanni Greco per i Servizi di BelSalento
— ~ —
BELSALENTO DAL 1998 SERVIZI DI FRUIZIONE CULTURALE


cura del dott. Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

AsimovSe la conoscenza può creare dei problemi,
non è con l’ignoranza che possiamo risolverli
(Isaac Asimov)

 

 

 

 

— ~ —
a cura di Giovanni Greco
— ~ —
Segui BelSalento, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari.
Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO.
Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb.

 

logo gruppo fb
a cura di Giovanni Greco
— ~ —
info cel : 373 7244103
mail : [email protected]
fb : facebook.com/groups/belsalentoweb
— ~ —
BelSalento arte storia cultura e ambiente della Terra dei due Mari
è una produzione
GIOVECOM – giovani e comunicazione

http://giovecomarte.wix.com/giovecomarte
hjklò

 

         

Precedente Vale davvero la pena trivellare ? di Giovanni Greco Successivo Il FRACKING e la SUBSIDENZA Contro le trivelle - Il referendum del 17 aprile 2016