Due alternative di tracciato TAP – BelSalento

a cura del dott Giovanni Greco

Snam rete gas TAP

Collegamento TAP alla Rete Nazionale Gasdotti Snam Rete Gas


Il Gasdotto Trans-Adriatico (conosciuto con l’acronimo inglese di TAP, Trans-Adriatic Pipeline) è un progetto volto alla costruzione di un nuovo gasdotto che dalla frontiera greco-turca attraverserà Grecia e Albania per approdare in Italia, nella provincia di Lecce permettendo l’afflusso di gas naturale proveniente dall’area del Mar Caspio (Azerbaigian) in Italia e in Europa. TAP ha la propria sede centrale a Baar, in Svizzera, e uffici operativi in tutti i paesi attraversati dal gasdotto (Grecia, Albania e Italia). Gli azionisti attuali del progetto sono Snam (20%), l’inglese BP (20%) l’azera SOCAR (20%), la belga Fluxys (19%), la spagnola Enagás (16%), la svizzera Axpo (5%)


Lo Studio qui presente è  tratto da :
Integrazioni allo Studio di Impatto Ambientale e Sociale Allegato 13 Progetto Preliminare di Fattibilità“.

Il progetto preliminare è denominato “Collegamento TAP alla Rete Nazionale Gasdotti Snam Rete Gas DN 1200 (48”), DP 75 bar” di lunghezza complessiva di 56 km circa e si sviluppa nella porzione meridionale della regione Puglia, interessando le province di Lecce e Brindisi. Il metanodotto in oggetto, progettato per il trasporto di gas naturale, sarà costituito da una condotta interrata, formata da tubi in acciaio collegati mediante saldatura (linea) e da una serie di impianti/punti di intercettazione di linea. Lo Studio (qui presente,  tratto da : “Integrazioni allo Studio di Impatto Ambientale e Sociale Allegato 13 Progetto Preliminare di Fattibilità”) ed è volto alla individuazione di un corridoio di collegamento tra il metanodotto TAP (Trans Adriatic Pipeline), dal Terminale di Ricezione, sito in comune di Melendugno (LE), e la Rete Nazionale Gasdotti di proprietà Snam Rete Gas, in Comune di Brindisi.

Il tracciato del metanodotto TAP si sviluppa all’interno del Tavoliere Salentino Pugliese, con direzione prevalente N-NW, ad Est dell’agglomerato di Lecce. L’opera in progetto attraversa le province di Lecce (62,2%) e Brindisi (37,8%), interessando i territori comunali di Melendugno, Vernole, Castri di Lecce, Lizzanello e Lecce in provincia di Lecce ed in provincia di Brindisi i comuni di Torchiarolo, San Pietro Vernotico e Brindisi.

Durante la fase di definizione del tracciato di progetto sono state analizzate due ulteriori alternative di tracciato

  • La prima alternativa del tracciato si sviluppa per 64 km circa ed interessa 18 Comuni in provincia di Lecce (Melendugno, Vernole, Castri di Lecce, Lizzanello, Cavallino, S.Donato di Lecce, Lequile, S.Pietro in Lama, Copertino, Monteroni di Lecce, Arnesano, Lecce, Novoli, Trepuzzi, Campi Salentina, Squinzano, S.Pietro Vernotico, Cellino S.Marco) e la Provincia ed il Comune di Brindisi.
  • La seconda alternativa studiata, presenta il medesimo punto di partenza, ma un differente punto di arrivo rispetto alla linea in progetto. Il tracciato infatti si sviluppa per 97 km circa nella porzione centro-meridionale del territorio Pugliese. Il tracciato del metanodotto attraversa in provincia di Lecce i territori comunali di Melendugno, Vernole, Castri di Lecce, Caprarica di Lecce, Martignano, Sternatia, Soleto,Galatina, Copertino, Nardò, Leverano, Veglie e Salice Salentino, in provincia di Brindisi i comuni di Erchie, Oria, Francavilla Fontana e Villa Castelli ed in provincia di Taranto i comuni di Avetrana, Manduria, Grottaglie, Taranto e Martina Franca.

I mezzi utilizzati per l’apertura della pista saranno in prevalenza cingolati, quali ruspe, escavatori e pale caricatrici, ecc.


Qui di seguito l’articolo de Il Fatto Quotidiano

gasdotto-675

Tap, la società del gasdotto già in rosso per 100 milioni. Tanti i rischi all’orizzonte

Il bilancio 2014 di Trans Adriatic Pipeline AG evidenzia potenziali problemi connessi a permessi, motivi politici ed eventuali sfide geologiche inaspettate che, in caso di ritardi, potrebbero indurre gli azionisti a concludere che il progetto non sia realizzabile

cfr : http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/20/tap-la-societa-del-gasdotto-gia-in-rosso-per-100-milioni-tanti-i-rischi-allorizzonte/2231281/


Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov
Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco
         

Natura e Ambiente, NoTap

Informazioni su belsalento

Giovanni Greco, dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell'aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l'agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com - arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari - Servizi di Fruizione Culturale”.

Precedente Raffaele Protopapa il più noto autore salentino di teatro dialettale Successivo Gennaro Fantastico Tenore e Pittore della corrente macchiaiolo impressionista