capitano MICHELE SANTORO di Martina Franca – Comandante della guardia Nazionale

ricerche a cura del dott Giovanni Grecojhgfghjklkj

capitano MICHELE SANTORO

Martina Franca 5 giugno 1792 – Martina Franca 4 settembre 1867.
Comandante della guardia Nazionale.

Nacque in una ricca e altolocata famiglia di possidenti. Era figlio del notaio Eustachio e di Lucia Chiafele. Studiò alla scuola del carmelitano martinese fra’ Pietro Carucci e si addottorò in Fisica, Chimica, Letteratura e Filosofia e alle idealità della nuova Italia. Nel 1812 iniziò la carriera militare e fu a Lecce, Brindisi, Avellino, Gaeta e Senigallia dove ebbe contatti con numerosi patrioti e aderì alla “carboneria”. Dopo varie azioni per la liberazione d’Italia nel 1815 fu arrestato perché riconosciuto carbonaro e cospiratore. Liberato dal generale Pepe nel 1820 riprese gli studi di Chimica all’università di Napoli della quale era rettore il martinese Vitantonio Scatigna. Laureatosi torna a Martina e apre una farmacia. Per le sue idee liberali i borbonici lo tenevano sotto controllo e dal 1828 fino al 1830 fu arrestato nuovamente a Taranto e poi a Grottaglie. Nel 1836 sposò Rosa Miani ed ebbe tre figli. Scoppiato il colera si prodigò tantissimo per i suoi concittadini.
Nella città di Ceglie Messapica nel 1854 contro il colera si usò una ricetta che conteneva lo Zafferano, qui riproposta; era del farmacista Michele Santoro di Martina Franca per la cura dell’epidemia di colera verificatasi nel Salento negli anni 1854-1855. Essa consisteva in uno sciroppo a base di papavero diluito in acqua acidulata per acido solforico, più làudano e con l’aggiunta di fiori di zinco ed oppio. Il  làudano si componeva in genere di quattro elementi: oppio, zafferano, china, ferro, ma la sua composizione poteva variare a seconda dei casi con l’aggiunta di cannella, garofano e alcol. Era usato come analgesico per lenire i dolori addominali.
Dal 1848 al 1850 fu vice-sindaco e nel 1868 fu nominato comandante della guardia nazionale e col grado di capitano combattè il brigantaggio.


Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov

Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco