4 dicembre 1833 Ferdinando II di Borbone DECRETO OLIO GALLIPOLI : un grano a stajo pagato in proporzione della quantità di olio che i carri possono trasportare

ricerche a cura del dott Giovanni Greco

jhgfghjklkj4 dicembre 1833 Ferdinando II di Borbone DECRETO OLIO GALLIPOLI : un grano a stajo pagato in proporzione della quantità di olio che i carri possono trasportare

VEDUTO il regolamento dl 20 si dicembre 1819, e l’articolo 22 del decreto delle tariffe doganali  del 30 di novembre 1824, riguardanti le esazioni di un grano a stajo sull’olio che si immette in Gallipoli;
Veduto il nostro decreto del di 2 di agosto 1832, col quale nella mira di rendere semplice e spedita la enunciata esazione sulle vetture a ruote che immettono olii in detto comune, fu fissato il dazio unico di grana quarantadue per ogni vettura tirata da uno o più animali;
Considerando che all’ombra di questa falicitazione si è introdotto l’abuso di immettersi l’olio in Gallipoli con grandi carri a quattro ruote di una capacità tripla ed anche quadrupla delle ordinarie vetture per frodare in corrispondenza l’accennato diritto di un grano a stajo;
Sulla proposizione del nostro Ministro Segretario di Stato delle finanze;
Udito il nostro Consiglio di Stato ordinario;
Abbiamo risoluto di decretare e decretiamo quanto segue.
ARTICOLO PRIMO
Sull’olio che si immette per terra in Gallipoli, fermo rimanendo il diritto di grana quarantadue per ogni vettura a due ruote tirata da uno, due o più animali; su quelle a quattro ruote, o altri carri di straordinaria grandezza il diritto di un grano a stajo sarà pagato in proporzione della quantità di olio che possono trasportare.

Napoli, 4 dicembre 1833

4 dicembre 1833 Ferdinando II di Borbone DECRETO OLIO GALLIPOLI : un grano a stajo pagato in proporzione della quantità di olio che i carri possono trasportare. (Documento della collezione privata del dott Giovanni Greco)


Ricerche a cura del dott Giovanni Greco;
dott in Conservazione dei Beni Culturali, con laurea in archeologia industriale, è studioso e autore di numerose ricerche sul Salento, Erasmus in Germania nel 1996, ha viaggiato per venti anni in Italia e in Europa, ha lavorato un anno in direzione vendite Alitalia nell’aeroporto internazionale di Francoforte, ha diretto per cinque anni la sezione web di un giornale settimanale cartaceo italiano a Londra, libero professionista, videomaker, artista raku, poeta, webmaster, blogger, ambientalista, presentatore, art director, graphic designer, speaker radio, giornalista freelance Internazionale iscritto presso l’agenzia GNS Press tedesca, collabora come freelance con diverse realtà sul web e sul territorio locale. Dal 1998 è direttore responsabile della rivista on line “BelSalento.com – arte, storia, ambiente, politica e cultura della Terra dei Due Mari – Servizi di Fruizione Culturale”.
BelSalento è un progetto a cura del dott Giovanni Greco

i miei viaggi in Europa dal 1996 al 2014 – Giovanni Greco

Sostieni il sito di BelSalento.comun progetto nato nel 1998 a cura del dott Giovanni Greco. Se ti sono piaciute le ricerche dei nostri articoli e trovi utile l’impegno e il lavoro di fruizione culturale che offriamo da circa venti anni, sostieni questo sito con una tua libera e preziosa donazione su PayPal; scegli tu l’importo che ritieni giusto donarci. Il tuo contributo è fondamentale per farci crescere e migliorare la produzione dei video-documentari e delle pagine internet che leggi sfogliando questo sito.
L’intera redazione di BelSalento.com te ne sarà infinitamente grata
😉



Asimov

Se la conoscenza può creare dei problemi, non è con l’ignoranza che possiamo risolverli (Isaac Asimov)

Segui BelSalento.com, arte storia ambiente e cultura della terra dei due mari. Dal 1998 servizi di fruizione culturale : Tradizioni, Mare e Terra del BEL SALENTO. Parco Letterario, Archeologia Industriale, Preistoria, Storia e Ambiente, Cucina, Arte, Musica, Poesie, Cinema, Teatro, Webtv, GreenLife, Foto, Giornalino e Video Documentari più un blog e due profili fb

 

a cura di Giovanni Greco